Questo è il motivo per cui sono andato via - Gennaio 2023

  Questo è il motivo per cui sono andato via

Sai perché me ne sono andato. Potresti fingere di non renderlo più facile. E hai sempre saputo che stavo per partire. Quella decisione non è stata presa all'improvviso. Mi ci è voluto molto tempo per fare questo passo che cambia la vita.



Ora, sono contento di averlo fatto.

Ci sono voluti molti sacrifici e coraggio, ma da qualche parte lungo la linea l'ho trovato. O forse mi hai appena distrutto così tanto che non mi importava cosa sarebbe successo. Volevo solo uscire il prima possibile. Volevo andarmene.





Me ne sono andato perché non ti sei sforzato abbastanza. Una relazione non è una strada a senso unico. Non puoi avere una relazione con qualcuno e pensare che sia tutto. Hai fatto la tua parte. Il resto va solo con il flusso. Andrà tutto bene. Quello non è vero.

Non andrà mai bene se non ci provi, se non ti interessa. Non posso essere l'unico a cui frega un accidente. Non posso essere l'unico a investire tutto quello che ho per farlo funzionare. Ecco perché me ne sono andato. Ero stufo di tutto.



Me ne sono andato perché mi hai fatto sentire una nullità senza valore. Mi sono fatto il culo per fare qualcosa dalla mia vita, dalle nostre vite. Ho svolto da 2 a 3 lavori al giorno. Ci ho provato così tanto perché mi importava.

Ma tu eri l'ancora che mi stava trascinando sul fondo dell'oceano. Mi sentivo inutile perché non hai mosso un dito per aiutarmi, per aiutarci.



L'unica cosa che sapevi fare - e l'hai fatto perfettamente - era sederti sul divano e aspettare che tornassi dal lavoro, chiedendo cosa c'è per pranzo. Scusa il mio francese, ma FU.

  Questo è il motivo per cui sono andato via

Me ne sono andato perché ero stufo di false promesse e parole vuote. Avevo finito di ascoltare le tue scuse per tutto. Mi sono rifiutato di credere che tu sia sfortunato, che non potevi prenderti una pausa.



Mi sono rifiutato di crederci perché so che siamo tutti i sarti della nostra stessa felicità. Lo so perché tutto quello che mi è successo è stato un prodotto del mio duro lavoro e della mia testardaggine nel realizzare ciò che voglio.

Ho adattato la mia vita nel miglior modo possibile con un difetto: te.

Mia cara, non puoi sederti in casa e aspettare che le cose belle cadano dal cielo. Devi almeno provare. Prova qualsiasi cosa. Prova qualcosa.



Me ne sono andato perché mi hai fatto sembrare uno stupido. Sono 4 anni che mi trascini con te. Per 4 anni hai promesso di spostare le montagne per me. Non hai spostato le montagne. Non hai nemmeno mosso un sassolino.

Mi hai mentito. Hai mentito per tutto questo tempo. E sono stato stupido a crederti. Sono stato stupido a darti la possibilità di metterti alla prova. E ci hai contato. Ne hai approfittato... di me. Sapevi che combatterò per te, combatterò per noi. Sapevi che non avrei mai rinunciato a noi.



Si scopre che questa volta hai preso un boccone che era più di quanto potevi masticare. Hai fatto un passo in più. Hai calcolato male le cose. Hai fatto una ca**ata.

Me ne sono andato perché mi hai reso infelice. Me ne sono andato perché ero l'unico a fare tutto il lavoro. Me ne sono andato perché mi hai reso triste. Me ne sono andato perché mi hai fatto male.



Me ne sono andato perché ero quello su cui potevi sfogarti. Sono stato io a sopportare i tuoi insulti e i tuoi malumori.

Io ero quello che soffriva ogni volta che eri nella tua stessa dimensione, completamente distaccato dal mondo.

Ho lasciato perché ho capito che mi amo.

Me ne sono andato perché ho capito che la mia vita non vale il dolore e la sofferenza che mi hai dato.

Me ne sono andato perché ho capito che mi merito tutto.

E non mi hai dato niente.

Arrivederci.